Big Jim NET

IL PIÙ GRANDE DEGLI EROI

Parlare di cosa ha rappresentato Big Jim per i ragazzini degli anni 70 e 80 non  cosa facile per chi non c’era in quel periodo. Ogni prodotto dell’uomo, e i giocattoli non fanno eccezione,  è il prodotto del contesto culturale, socio-economico e tecnologico  dell’epoca in cui viene prodotto. 
Questo sito vuole essere un omaggio a uno dei miei miti che, assieme a Gundam, a Star Trek, ai Lego spaziali e a molte altre cose ha influenzato la mia crescita, insegnandomi molte cose e donandomi la capacità di sognare.

La storia di Big Jim

Big Jim viene lanciato dalla Mattel nel marzo del 1972.
Ma non era stata la prima action figure della casa statunitense, ed altre case avevano già da qualche anno commercializzato le loro action figures.

Negli anni Big Jim passerà dal campione dello sport ad avventuriero. Finirà nel vecchio west e poi farà l’agente segreto, fino a diventare i leader di una organizzazione fanta tecnlogica per combattere il crimine su scala mondiale.

USA, Italia, Germania, Francia, Spagna e Messico hanno avuto ognuna la propria storia, portando anche a produzioni proprie di quello specifico mercato.

Ripercorriamo la storia di Big Jim, dalle origini fino al suo canto del cigno avvenuto nel 1986.

Il mondo di Big Jim

Quello di Big Jim è un vero e proprio mondo. È un mondo popolato non soltanto dai suoi amici (gli intramontabili Big Jack, Big Josh e Big Jeff) e da tutte le altre action figures.

Veicoli come la jeep, l’elicottero o la Roulotte, action set come caccia al coccodrillo o la slitta per il polo nord hanno tutti creato e reso vivo un mondo di avventure.

Inoltre, una ricchissima serie di Outfit (i “vestitini”) permettevano di volta in volta di avere la tenuta adatta: safari, sommozzatore,  baseball, agente segreto, cowboy…C’era un outfit adatto per ogni occasione.

Esploriamo inseme il mondo di Big Jim.